Troncatrice

La troncatrice è una variante di sega circolare. Viene usata principalmente come troncatrice per legno o troncatrice per ferro. Solitamente questi utensili vengono utilizzati per lavori di modernizzazione della casa, costruire mobili o per lavori di bricolage.
Si tratta di uno strumento molto versatile in grado di semplificare molti lavori. Una troncatrice dotata anche di guida laser per il taglio, rende il lavoro molto più semplice e rapido. Il laser consente di tagliare i materiali in modo dritto e accurato.
Il tipo di lama determina la capacità di tagliare non solo il legno, ma anche materiali più duri, come l'acciaio e l'alluminio. Di solito è possibile cambiare facilmente la lama in dotazione con altre di dimensioni e caratteristiche diverse. Non è solo la lama a fare la differenza, ma anche il motore e le sue prestazioni. Motori più performanti garantiscono una maggiore potenza anche nel procedimento di taglio dei materiali.
I modelli un po' più avanzati offrono spesso anche dotazioni che semplificano il lavoro. Per esempio una guida laser per effettuare tagli dritti e luci per illuminare l'area di lavoro. Utile per tenere l'area di lavoro pulita e avere una migliore visibilità.

Massima precisione

I modelli migliori permettono una lavorazione di qualità più elevata e una messa a punto molto precisa, dove l'angolo di taglio può essere regolato con grande precisione. Alcuni modelli consentono il collegamento di un aspirapolvere come sostegno attivo per la rimozione di trucioli.

I vari modelli

Per chi necessita di una troncatrice solo per piccoli lavori, possono andare bene anche i modelli economici. Quando si sceglie la troncatrice è importante pensare a quali saranno i materiali da utilizzare e la profondità del taglio. In generale, le troncatrici economiche permettono di lavorare materiali poco spessi. Per questo è sempre meglio scegliere grandi marchi come troncatrici per legno Festool o troncatrici per ferro Makita.
La troncatrice per legno è un prodotto molto semplice e molto utile, consente di tagliare materiali di media consistenza. Determinati modelli riescono a effettuare lavorazioni anche su materiali più duri senza difficoltà. Ha un motore che azionerà la lama e di conseguenza sarà possibile effettuare tagli su vari materiali.
La struttura è solida però è anche leggera per poterla trasportare. L'utilizzo più classico della troncatrice è il taglio perpendicolare ma non è l'unico, la rotazione del piano è utile per eseguire tagli di spuntatura mentre il piano superiore consente il taglio in modalità banco sega.

Esistono 3 tipologie:
  • Troncatrici base Per effettuare tagli netti sui vari materiali, sono sprovviste di piano superiore e la testa è collegata alla base e consentono tagli perpendicolari.
  • Troncatrici con piano superiore Simile a quella base ma c'è la presenza del piano superiore che consente di effettuare tagli in modalità banco sega.
  • Troncatrici radiali La differenza principale con le altre due è che la testa non è fissata alla base ma può scorrere sull'asse quindi consente la lavorazione di pezzi di grandi dimensioni.
Un elemento importante è il peso, da questo deriva la maneggevolezza. Con l'aumento del peso aumenta anche la robustezza della troncatrice.
La potenza e la velocità della lama sono due elementi collegati, maggiore è il numero dei giri al minuto che il meccanismo riesce a compiere, maggiore è la fluidità del taglio.
Il motore delle troncatrici può essere di varie tipologie: a spazzole, a spazzole con trasmissione a cinghia e ad induzione.
 
Gli accessori più comuni sono:
  • Morsetto verticale, consente di bloccare il pezzo durante le operazioni di taglio.
  • Appoggi laterali per avere un sostegno in più durante la lavorazione.
  • Sacchetto raccogli trucioli, è un aiuto per non sporcare eccessivamente l'area di lavoro.
Le troncatrici che hanno la possibilità di effettuare tagli obliqui possono effettuare le lavorazioni di bisellatura, cioè la smussatura dello spigolo formato da due superfici perpendicolari, di troncatura, il taglio è perpendicolare rispetto alle fibre del legno è detto anche taglio trasversale.

Le Mototroncatrici 

Nel caso di lavori pesanti ci sono le mototroncatrici. I motori che generano la potenza per tagliare materiali così duri possono essere elettrici o a scoppio. Le troncatrici radiali invece usate per tagliare legno e plastica sono elettriche. Gli elementi che condizionano il prezzo di questi utensili, oltre al tipo di motore e alla potenza, sono la struttura e la dimensione. I macchinari professionali sono costruiti per sopportare grandi lavori continuando a garantire la massima qualità. Anche il diametro del disco da taglio è importante, perché consente di lavorare su spessori più o meno grandi.

Utensili per le Troncatrici

Sulle troncatrici si possono montare dischi abrasivi da taglio e dischi appositi per legno e metallo. Sulle mototroncatrici si possono usare dischi abrasivi da taglio per ferro, acciaio, inox, ghisa, ma anche dischi diamantati a saldatura laser e tecnologia vacuum.
Per affrontare i lavori più gravosi i segmenti dei dischi diamantati sono realizzati inserendo i grani di diamante in un preciso schema geometrico che rende più efficace il taglio. Inoltre, per il taglio del ferro sono stati studiati diamanti rivestiti per affrontare le alte temperature.

Leggi tutto Chiudi descrizione

I più venduti del mese in Troncatrice

Filtra per
marchio
Di più... Di meno
Prezzo
Alimentazione
Gamma Batteria
Filtro
Product added to wishlist
Product added to compare.